Pezzo di Carta virtuale del 13 agosto2014

Non voglio dilungarmi troppo sulle casualità che mi portano a scrivere le righe virtuali che seguono (sapete che oggi sono orfano di cassetta…), mi limito a ringraziare Evelina, e forse lei capirà.

Fatto sta che oggi voglio parlare di libri e lo spunto mi viene proprio da questa lettura casuale. Parlo di un classico che definirei, come genere, a cavallo tra il fantastico e il fantascientifico: Fahrenheit 451 di Ray Bradbury.

È un libretto di poche pagine che in genere si fa leggere ai ragazzi in età adolescenziale e che cela in sé un grande messaggio.

È stato scritto sessant’anni fa, quando il modello dell’economia di mercato era agli albori e quindi immaginare un futuro prossimo venturo in cui i libri fossero messi al bando e nel quale si viveva circondati da schermi televisivi, collocava inevitabilmente il romanzo nel genere fantascientifico. Eppure Bradbury ha dimostrato, nell’immaginare questo racconto, una certa lungimiranza. Certo, oggi i vigili del fuoco non se ne vanno in giro con il lanciafiamme come Montag, il protagonista del romanzo, ad incenerire i libri tenuti clandestinamente nelle case di qualche nostalgico, però la cultura dominante fatta dalla televisione spazzatura, risulta centrata in pieno. Avvincente quanto inspiegabile è la fulminazione del protagonista che, dopo avere conosciuto una fanciulla pazza, Clarisse, capisce di come sia vuota ed insulsa la sua vita e decide di “fare qualche cosa”. E qualche cosa farà, trafugando e nascondendo dei libri e commettendo pure un delitto (arderà col suo lanciafiamme il capo dei vigili incendiari…) Così Montag finirà col ritrovarsi in mezzo ai reietti della società, che vivono ai margini delle città tramandandosi oralmente i contenuti dei libri oramai scomparsi.

L’ho fatta molto breve per non tediarvi, ma i punti salienti che ho colto, da pezzo di carta che frequenta i GAS, li ho toccati: quando Montag capisce che bisogna fare qualche cosa per cambiare quella società sbagliata in cui si trova e quando scopre che ci sono molte persone che, come lui e con modalità diverse, avversano quel sistema e vi resistono, nell’attesa che capitoli.

In un mercato che ti vuole preparare tutto pronto, dagli audio libri ai quattro salti in padella, e che fa di tutto per far perdere di vista le cose semplici e genuine, anzi spesso cercando di incenerirle sul nascere attraverso sistemi di burocrazia stringente, noi novelli Montag della spesa consapevole, cerchiamo di fare qualche cosa assieme per sovvertire un sistema che ci pare sbagliato. Resistiamo e continuiamo a provarci perché sappiamo che questo sistema lineare in un mondo ciclico è comunque destinato a non durare. E quando sarà al capolinea, noi, che nel frattempo ci stiamo tramandando oralmente delle buone pratiche, forse saremo pronti per partire con un modello nuovo.

Come dicevo, oggi i libri ci sono ancora e per fortuna ce ne sono anche tanti che vanno in controtendenza, diffondendo le buone pratiche che ci piacciono. Io, misero pezzo di carta della PDO del basso Garda, ambirei di poter fare la mia parte in termini di divulgazione e, a guisa della poco convenzionale Clarisse, riuscire come lei ad accendere la miccia del cambiamento in qualche Montag di passaggio, affinché sempre più persone possano assassinare il mercato neoliberista a colpi di acquisti solidali.

Tutta questa premessa, sotto forma di rapida recensione e di paragone tra libri e buone pratiche di consumo, per comunicare ai gasisti del basso Garda che quest’anno la FESTA GASSATA si farà quasi certamente a Castiglione delle Stiviere, in occasione, pensa un po’ il caso che scherzi combina, della Notte Bianca dei Libri del prossimo 13 settembre! Insomma ci mischieremo con altre associazioni e con tutti i cittadini che ci saranno, per contagiarci e cercare di contagiare.

La formula sarà la consueta, festa a rifiuti zero con cena condivisa, i dettagli nelle prossime settimane!

Nel frattempo godetevi il video di Carla e Sergio, che ci hanno dedicato in occasione della giornata del pomodoro!

BUON CAMBIAMENTO, E TANTI ORTAGGI BUONI PER TUTTI.

Annunci

Lascia un'idea per il basso Garda (in 140 caratteri!)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...