Pezzo di carta del 16 luglio 2014

Piccola Distribuzione Organizzata del basso Garda – Pezzo di Carta del 16 luglio 2014

Attenzione, attenzione, sono arrivate le iniziative. Iniziative fresche, sostenibili, coinvolgenti, a modico prezzo.

Non sapete come passare la prossima domenica mattina (20 luglio), i bimbi vi stressano e li tenete fermi a fatica?
Bene, è arrivata l’iniziativa della Az. Agricola La Venzaga di Castelvenzago di Lonato. Svegliate presto i bambini e portateli a raccogliere i pomodori del Sergio in campo (ore 7.00-9.00); portateli ad ascoltare la storia del pomodoro Incas; possibilità di fare un pic nic in corte alla Venzaga, i meloni e le angurie ce li mettono Carla & Sergio (a pagamento…).
Qui trovate il programma completo.

Avete la camera da letto sottosopra per la tinteggiatura di stagione e vi si prospetta una notte sul divano?
Non c’è problema, è arrivata l’iniziativa della Associazione La Scaldina di Calvagese, che vi attende dal sabato pomeriggio (19 luglio) alla Malga Somalbosco (Temù), cena in compagnia, concerto serale e dormita in comitiva nella stalla (altro che divano!) Sveglia programmata con il campanaccio delle mucche per l’escursione di domenica mattina e pic nic in quota ad ammirare il paesaggio!
Qui trovate il programma completo.

Ed ora, visto che sono stanco per il lungo viaggio, vi lascio con dei versi. Che facciano riflettere …

Ai nuovi contadini e ai nuovi operai
Ode alla canapa

Da che l’uomo si imparò
a crescer piante a suo piacer
da questa ottenne di tutto un po’
e in ogni dove la storia lo fa veder.
Robusta e forte, di fibra ricca assai
cento specie e un’unica foglia troverai,
dal sud America, per l’Africa e alla Cina
i cento simil usi fan la specie umana più piccina.

Per solcare i mari alle navi diede vele
da molti secoli ai pittori dà le tele
carta ai monaci per tramandar gli scritti
vesti al popolo per andar orgogliosi e dritti.
ricchi semi di nutriente olio e alimentare proteina
e di alcune specie la pianta tutta è miracolosa medicina.

Ma come Chiesa al piacer carnal si oppone,
del petrolio il soldo in suo favor non depone,
così da cinquant’anni per spianar la strada all’oro nero,
in tutto il globo civilizzato se ne andò male parlando,
e i verdi ciuffi a sette foglie, al ben comune non par vero,
per legge di stato in stato andarono sparendo.

Ma oramai i tempi moderni son maturi
l’era del petrolio quanto volete che duri?

Della canapa sativa c’è da rifare la filiera
posti di lavoro da inventare, una nuova era.
Dai campi agli opifici, dalle trebbie ai telai,
orsù nuovi contadini, fatevi avanti nuovi operai.

Le voci che si levano dal coro ormai son mille:
lasciate il dolor lenire alla resina potente
al motore a scoppio fare nuove scintille,
di vernici naturali farsi nuovo solvente,
portentoso pannello isolante per vecchie ville,
di nuovi edifici naturali farsi parte costruente.

…………

E or che vi ho prefigurato l’era della nuova manna,
forza laboriosa gente, passiamoci la canna!

(per approfondire: http://www.assocanapa.org/)

BUON CAMBIAMENTO, E TANTI ORTAGGI BUONI PER TUTTI.

Annunci

Lascia un'idea per il basso Garda (in 140 caratteri!)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...